STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La vicinala figa dell'ilariache zia troiaUn'amica...il seguitoDalla Russia con....chat porno del mio amicoa 40 anni in discotecaMI SONO SCOPATO MIA SUOCERA
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

LAVORI IN CORSO
Scritta da: digitosolo (3)

Premetto che amo un casino vedere mia moglie godere con altri,mi faccio certe seghe da paura,e questo racconto descrive un episodio da noi vissuto,anzi da lei goduto da vera troia.
L'anno scorso in luglio ,abbiamo avuto gli operai in casa per delle opere di ristrutturazione,la ditta appaltatrice era composta da due muratori sulla cinquantina e due manovali,uno di questi era un giovane sui 23 anni,un bel ragazzone muscoloso abbronzato e molto maschio,tutti lavoravano in modo inpeccabile dediti al lavoro,niente da dire.,ma quando vedevano aggirare mia moglie intorno a loro con dei vestitini succinti,quasi trasparenti,che mettevano in luce il suo corpo di stupenda quarantatreenne,ben soda un culo da favola con i suoi invisibili perizomi,due gambe ben tornite un seno prosperoso non grosso ma bello sodo,ecco che all'improvviso quei operai,dediti al lavoro all'improvviso diventavano dei bavosi eccitati guardoni,io li vedevo sbavare su di lei ,e fra di loro senza che mi vedessero fare dei commenti piu o meno porno.Ros mia moglie una bella donna s
come ho detto sui 43 anni bella bionda e gran porca e figa,lei godeva un mondo farsi vedere da quei maschioni e non si tirava indietro quando sentiva qualche commento anzi coi suoi gridolini accentuava la sua indole do gran porca.
Aveva messo gli occhi su quel bel giovanotto,Luk si chiamava ,alto circa 1'80 muscoloso e con il caldo si metteva a torso nudo ,metteva in mostra i suoi muscoli ,e lei era affascinata da quel maschio,e con varie scuse riusciva sempre ad avvicinarsi a lui ,per guardarlo per assaporare il suo sapore di maschio che prima o poi avrebbe gustato e goduto.
L'occasione si presentò un pomeriggio di metà luglio,un caldo pazzesco e in cantiere solo lui stava terminando dei lavori,Ros si mise una semplice vestaglietta bianca e sotto solo un micro perizoma bianco e nient'altro,sembrava nuda ,una strafiga da paura con solo qualche goccia di profumo,io intanto non visto da lui mi apprestavo a godermi la scena.Luk nel vederla si eccitò un casino,lo invitò ad entrare in casa e rinfrescarsi un pò,magari una bella doccia,lui acconsentì senza nessun ripensamento ben felice che tra poco se l'avrebbe scopata.Lui entrò in bagno ma la porta aveva un difetto e rimaneva socchiusa leggermente,mia moglie fece finta di allontanarsi ma restò a spiare e mi immagino cosa vedesse perchè fu subito un gran ditalino che si fece probabilmente stava guardando quel maestoso cazzo e se lo godeva così ,per il momento.
Le sue dita entravano ed uscivano dalla sua figa per portarsele in bocca e succhiarne il succo,io come lei mi stavo masturbando vedendola così eccitata,e a malapena riuscivo a non sborrare,ma era solo questione di minuti.
Ad un certo punto la porta si aprì e mia moglie con la sua andatura daputtana entrò sorridendo,quella stessa porta oras era per me ora spiavo io,vidi Luk nudo con un corpo statuario che stringeva la mia mogliettina,in un attimo anche lei restò solo in perizoma,si inginocchiò davanti a lui prese fra le mani quel maestoso cazzo e cominciò ad insalivarlo,leccandolo dalle palle verso la sua turgida cappella rosso fuoco,poi le sue labbra lo accolsero e lo inghiottì quasi tutto.Non so come fece ad accoglierlo tutto quanto,con la sua mano non riusciva a impugnarlo completamente,ma stranamente la sua bocca riusciva ad avvolgerlo in quella calda stretta,e poi piano piano lo faceva sparire tutto .IOo ero esterefatto da tale scena e la mia sborra ormai gocciolava dalla mia mano.Luk intanto stava godendo come un maiale,quella figa che tanto lo aveva eccitato ora era lì con il suo cazzo in bocca,e l'avrebbe saziata anche in altri modi.Uscì dalla bocca e una colata di pre sborra cadde in terra ,e gli chiese di inginocchiarsi a leccare per terra tutta quella leccornia,lei eccitatissima,non se lo fece dire due volte,si inginocchiò e leccò come una porca sa fare,lui intanto si era messo dietro e spostò il filino del perizoma e con la sua lingua leccò quel buchetto che si apprestava a penetrare,era come se lei lo offrisse a lui ,il suo culo era pronto.Quando la lubrificazione fu terminata,appoggiò la sua nodosa cappella a quel minuscolo buchetto,e spinse gridolini di dolore e di goduria si mischiarono,e in un attimo lui la inculò prepotentemente.Lei lo voleva lo voleva tutto e nel suo intestino un grosso cazzo la stava sbattacchiando,poi usci da quell'antro e tutto inbrattao,lo ofri alla sua bocca per una approffondita pulizia,lo accontentò mischiando i vari sapori.P

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 22): 5.82 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10